Il 5 per mille è una piccola quota delle tasse che hai già versato; con una firma in dichiarazione dei redditi puoi chiedere allo Stato di non incamerare questa cifra, ma di destinarla ad un ente benefico di tua fiducia.

Se sei un lavoratore dipendente o un pensionato e non fai il 730, puoi utilizzare l’apposita scheda allegata alla Certificazione Unica 2021 (CU)  che hai ricevuto dal tuo datore di lavoro o dall’ente pensionistico. Puoi scaricare la scheda anche QUI

Come compilare la scheda per devolvere il 5 per mille al Santobono

Per devolvere il 5 per mille al Santobono procedi così:

  1. individua sulla scheda CU la sezione Scelta per la destinazione del 5 per mille
  2. individua il primo riquadro, quello riservato al SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO
  3. inserisci il CODICE FISCALE: 95047520630
  4. apponi anche la tua firma

Come inviare la scheda

La scheda compilata va presentata entro il 30 novembre 2021 in busta chiusa:

  • allo sportello di un ufficio postale (che lo trasmetterà gratuitamente)
  • oppure ad un intermediario abilitato (commercialista, Caf, ecc.)

Sulla busta vanno indicati:

  • la dicitura: “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”,
  • il codice fiscale del contribuente
  • il cognome e nome del contribuente.

Cose da sapere sul 5 per mille

  • Il 5 per mille è una quota dell’IRPEF che lo Stato Italiano ripartisce tra enti che svolgono attività socialmente rilevanti.
  • Se non indichi nessun destinatario, non pagherai meno tasse: semplicemente il tuo 5 per mille resterà allo Stato
  • Se devolvi il tuo 5 per mille al Santobono, puoi devolvere contemporaneamente anche l’8 per mille ad un ente religioso come la Chiesa Cattolica ed il 2 per mille ad un partito politico. Le 3 scelte non si escludono reciprocamente e non comportano in nessun caso un aumento delle tasse dovute.
  • Vuoi sapere quanto vale il tuo 5 per mille? scoprilo QUI

Se hai ancora dubbi, non esitare a contattarci: info@sostenitorisantobono.i