Piastra Neonatale

Si tratta di una struttura che unisce in unico reparto la Patologia Neonatale e la Terapia Intensiva.

Di fatto rende più funzionale ed efficiente il lavoro di medici ed operatori perché concentra nello stesso posto attrezzature di ultima generazione ed evita che nelle fasi di emergenza il piccolo paziente debba essere spostato da un piano all’altro dell’ospedale. Il progetto è cofinanziato dall’Ospedale Santobono e dall’Associazione SOS Sostenitori Ospedale Santobono, che nello specifico si è impegnata ad acquistare 36 APPARECCHIATURE TESTALETTO, ossia le travi pensili ad alta tecnologia posizionate sopra ogni letto ed indispensabili per il trattamento ed il monitoraggio dei pazienti critici.

Piastra Neonatale: Postazioni Testaletto
Piastra Neonatale: Postazioni Testaletto
Pianta Piattaforma Neonatale Santobono
Piastra Neonatale: Terapia Intensiva, Patologia e Stanza del Risveglio in un unica struttura.

Sopra schema del 2° piano del padiglione Santobono che accoglie la Piattaforma Neonatale. Il colore rosso indica l’area che accoglie le 9 postazioni ad alta intensità di trattamento e le 2 postazioni di accoglienza operatoria ed intervento. In giallo l’area che ospita le 8 postazioni di terapia intensiva, 11 postazioni sub intensive, 4 postazioni di isolamento e 2 postazioni di risveglio. Nell’area verde saranno sistemati gli altri ambienti accessori.

Costo del progetto: 240.000 euro, così ripartiti:

  • 9 postazioni ad alta intensità di trattamento: € 10.000 cad
  • 2 postazioni di accoglienza operatoria e intervento: € 10.100 cad
  • 8 postazioni di terapia intensiva: € 8.000 cad
  • 11 postazioni sub intensive: € 3.800 cad
  • 4 postazioni d’isolamento: € 4.000 cad
  • 2 postazioni di risveglio