L’equipaggio della Vittorio Veneto si riunisce a Napoli e sostiene il Santobono

Circolo Ufficiali Marina Militare – Napoli, 30 novembre 2019

L’equipaggio del Vittorio Veneto, – l’incrociatore lanciamissili ex nave ammiraglia, costruita nei cantieri campani di Castellammare di Stabia, – ha dato l’onore a Napoli di ospitare il suo terzo raduno. Gli equipaggi, provenienti da tutta Italia, per lasciare un segno tangibile dell’evento in città, hanno voluto sostenere i bambini meno fortunati organizzando una raccolta fondi per il progetto dell’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono Onlus “Sogni D’Oro: umanizzazione pittorica”, destinato al reparto di neurochirurgia e neuroncologia del polo pediatrico Santobono. Il raduno, che per antonomasia rappresenta la testimonianza dell’attaccamento alla nave, alla forza armata, nonché l’occasione per ricordare con piacere episodi della vita di bordo, si pregerà di avere tra gli ospiti d’onore l’Ammiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi, l’Ammiraglio Davide Berna, l’Ammiraglio Pasquale Guerra, l’Ammiraglio Montanaro Vincenzo, l’Ammiraglio Gaspare Renda e Monsignor Renato Pizzigallo (ex cappellano della Nave).

Il motto del Raduno “Non sibi sed Patriae” – “Non per se stesso ma per il suo paese” ed il motto del Vittorio Veneto “Vittoria Nobis Vita” vogliono rispecchiare lo spirito degli uomini della Marina Militare, il faro che li illumina e guida le loro azioni: il bene del Paese, e a Napoli, per il gli equipaggi della Vittorio Veneto, il futuro della Nazione sono i bambini, per questo hanno deciso di sostenere quelli meno fortunati aiutando a realizzare il progetto a favore dell’ospedale pediatrico della città.